-->

Cosa vedere in Sudafrica

Il Sudafrica è uno dei luoghi più straordinari da visitare: città splendide, parchi naturali incontaminati, spiagge deserte lambite dall’oceano, paesaggi mozzafiato e fauna e flora uniche al mondo. Un Paese di forti contrasti, tormentato da una recente storia drammatica e che sta lentamente cercando una sua identità ed una sua unità. Per gli amanti della natura, una meta da non perdere!


Suggerimenti per un tour in Sudafrica

Dedicate il tempo necessario alla scoperta di Città del Capo, una delle più belle città del mondo dominata dalla Table Mountain, e degli splendidi dintorni, con le fantastiche spiagge bianchissime, il Capo di Buona Speranza e la colonia di pinguini di Boulders. Le attrazioni sono davvero molte pertanto prevedete almeno tre giorni. Per il pernottamento vi consiglio l'ottimo Wilton Manor, in perfetto stile sudafricano ed in posizione favorevole per raggiungere il Waterfront, ricco di ristoranti e locali. Potete verificare disponiblità e prezzi da qui: WILTON MANOR

Lasciando Cape Town, si può partire alla scoperta della Garden Route, la strada dell'eterna primavera. Spezzate il viaggio con una sosta di un paio di giorni a Plettenberg Bay, con un trekking indimenticabile lungo la Riserva Naturale della Penisola di Robberg e scoprite la natura intatta dello Tsitsikamma National Park. A Plettenberg Bay potete pernottare al 5th HOUSE, splendido B&B a poca distanza dalla spiaggia.

Ripreso il percorso, proseguite fino al Parco Nazionale di Addo, un'immensa riserva istituita nel 1931; oltre agli enormi pachidermi, nel parco vivono tantissimi bufali, facoceri, struzzi, antilopi. Potete pernottare nel Rest Camp statale all'interno del parco, prenotabile dal sito ufficiale dei parchi sudafricani.
E' così terminata la scoperta della Garden Route; lasciate l'auto a Port Elizabeth e volate a Johannesburg (la Kulula Airlines è una low-cost che offre le migliori tariffe). Prendete un'auto e partite verso la regione dello Mpumalanga. Dedicate una giornata alla scoperta della Panorama Route, con canyon e cascate, per poi andare verso il Kruger National Park.

Qui consiglio un pernottamento anche in una Riserva Privata adiacente al parco Kruger, per un'intensa esperienza a contatto con la natura in un ambiente esclusivo e la possibilità di avvistare tutti i big five. Come Riserva Privata vi posso consigliare la lussuosa ELANDELA PRIVATE GAME RESERVE, avvistamenti garantiti e servizio eccellente, per un'esperienza che resterà indimenticabile.

All'interno del Kruger pernottate invece in un paio Rest Camp, considerando le distanze e la varietà dei paesaggi posso suggerire il Campo di Satara e quello di Lower Sabie. A Satara partecipate ad un safari serale con la possibilità di avvistare famiglie di leoni da pochi metri, fantastico.

Lasciando il Kruger, se volete provare un'altra esperienza indimenticabile, potete fermarvi una notte allo TSHUKUDU GAME LODGE. Qui ogni mattina viene organizzato un safari a piedi nella savana, con tanto di ranger armato di fucile, per incontrare i ghepardi nati in cattività, che si possono avvicinare fino ad accarezzarli.

E' costì giunto il momento di riprendere il cammino verso Jnb. Per un tour come quello descritto prevedete circa 15 giorni.


Per tutte le struttute disponibili in Sudafrica potete cercare e prenotare su BOOKING.COM direttamente da qui:

Sudafrica guida turistica  - To See & Do


Questa breve guida turistica, a differenza di molte che si trovano nel web, è frutto della mia esperienza diretta e si limita a descrivere i principali luoghi da non perdere, oltre a fornire qualche informazione utile ai viaggiatori

1) Kruger National Park

Africa...quella vera. Quella fatta di sterminate savane, dove si percorrono le infinite strade sterrate alla ricerca dei big five, i giganti della terra. Il parco per eccellenza in Sudafrica è senza dubbio il Kruger, con un’estensione di ben 350 km da nord a sud. Avvistare la fauna richiede pazienza, ma gli incontri saranno elettrizzanti, come un branco di zebre che si sposta lentamente, oppure qualche esemplare di rino che vi guarda incuriosito, ed ancora le leggiadre ed elegantissime giraffe, kudu e impala al pascolo, fino ad arrivare a sua maestà, il re leone.

Informazioni pratiche: diverse le possibilità di pernottamento all’interno del parco, offerte dai Rest Camp statali. Considerate le dimensioni del Kruger, potrebbe essere utile prevedere due pernottamenti in zone diverse. Durante la stagione estiva (da novembre a marzo) è necessario prendere precauzioni contro la malaria.

 

Consiglio un pernottamento anche in una Riserva Privata adiacente al parco Kruger, per un'intensa esperienza a contatto con la natura in un ambiente esclusivo e la possibilità di avvistare tutti i big five.

RISERVA PRIVATA CONSIGLIATA: ELANDELA PRIVATE GAME RESERVE

 

Se invece volete vivere l'esperienza di una passeggiata nel bush ed avvinivarvi ai ghepardi fino ad accearezzarli (vedi foto 6), potete prevedere un pernottamento presso TSHUKUDU Game Lodge, dove ogni mattina viene organizzata un'escursione con i rangers nella loro proprietà privata. Emozionante!!

 

Kruger National Park Kruger National Park Kruger National Park Kruger National Park Kruger National Park Kruger National Park

 


2) Cape Town       

Forse meno conosciuta rispetto ad altre, Cape Town può di certo rientrare nella lista delle città considerate tra le più belle del mondo. Già la sua posizione geografica incuriosisce, così posizionata sull’estrema punta del continente africano, divisa dall’Antartide solo dall’oceano, sembra quasi di essere ai confini del mondo. Ma in particolare Città del Capo offre tutto quello che si può chiedere ad una città: storia, monumenti, folklore, divertimenti, bellezze naturali, mare, montagne, fauna, flora.

Leggi la guida completa di Cape Town

 

HOTEL CONSIGLIATO: WILTON MANOR   

 

Cape Town Cape Town Cape
Town Cape Town

 


3) Pilanesberg National Park

Il Pilanesberg, al contrario del Kruger, offre la possibilità di poter avvistare i big five in una zona completamente malaria free. Qui si trovano oltre 150 chilometri di strade sterrate tutte da scoprire, anche con la propria auto, oppure partecipando ad un safari con i rangers, con più possibilità di avvistamenti. Inoltre l'ambiente del Pilanesberg è incredibilmente affascinante e verdissimo, visto che si trova al centro di un antico cratere ormai spento, circondato da montagne vergini, laghi da sogno, sterminate savane.  Gli incontri con la fauna sono quasi garantiti e si possono avvistare tutti e cinque i big five, vale a dire ghepardi, bufali, elefanti, leoni e gli enormi rinoceronti. Il parco non è enorme ma si può anche girare per un paio d'ore senza incontrare nemmeno un'auto!

Informazioni pratiche: il consiglio è di provare un safari con la propria auto, assolutamente adrenalinico, per poi partecipare ad un safari organizzato; i costi sono contenuti, necessaria la prenotazione. Nel parco si trovano molte possibilità di alloggio, per tutte le tasche, dai costosi lodge privati a resort più abbordabili.

Pilanesberg National Park Pilanesberg National Park Pilanesberg National Park Pilanesberg National Park Pilanesberg National Park Pilanesberg National Park

 


4) Addo Elephant National Park

Tra i più famosi parchi sudafricani, Addo è senza dubbio uno tra i meno conosciuti, eppure riserva al visitatore incontri memorabili in un ambiente non solo idilliaco, ma estremamente sicuro e lontano dalle zone malariche. Addo dista circa 70 chilometri da Port Elizabeth, è un'immensa riserva istituita nel 1931; oltre agli enormi pachidermi, nel parco vivono tantissimi bufali, facoceri, struzzi, antilopi. La bellezza di Addo è l'estrema possibilità di avvistamento della fauna, grazie alle sue dimensioni piuttosto contenute: percorrendo le strade del parco, sono piuttosto elevate le possibilità di ritrovarsi nel mezzo di gruppi di elefanti che si spostano alla ricerca delle pozze d'acqua. L'impatto è davvero adrenalinico, questi pachidermi sono davvero enormi ed ammirarli da pochi metri è davvero un'esperienza indimenticabile.

Informazioni pratiche: pernottate una notte nell’economico Rest Camp statale, la posizione è fantastica. Disponibili diversi tipi di alloggi, dalle tende ai confortevoli cottage con angolo cottura.

Addo Elephant National Park Addo Elephant National Park  Addo Elephant National Park Addo Elephant National Park

 


5) Tsitsikamma National Park

Lo splendido Tsitsikamma N.P. abbraccia un tratto costiero intatto, fatto di spiagge bianche infinite, foreste pluviali che si estendono fino al mare, scogliere battute da onde impetuose, sentieri nella foresta e lungo la costa. L'abbondanza di precipitazioni ha favorito uno sviluppo e una crescita impressionante della flora, che si può apprezzare percorrendo i facili sentieri del parco. Come il Mouth Trail, un percorso che prima attraversa la fitta foresta per poi percorrere un tratto di costa fino ad arrivare ad un ponte sospeso su un canyon, dove il fiume incontra il mare. Qui si può seguire il corso del canyon partecipando ad una escursione in barca, tra alte pareti rocciose e grotte da esplorare. Ed ancora l’Otter Trail, un trekking di 41 chilometri lungo la costa da fare in 5 giorni, pernottando in caratteristiche cabine sul mare. Molto bello il punto denominato Nature's Valley, un'immensa spiaggia bianca bagnata dall'Oceano.

Informazioni pratiche: allo Tsitsikamma si può pernottare nel Rest Camp Statale, da prenotare con largo anticipo. I cottage in legno a ridosso del mare regalano un’esperienza indimenticabile, con le poderose onde dell’oceano che si infrangono a pochi metri.

Tsitsikamma National Park Tsitsikamma National Park Tsitsikamma National Park Tsitsikamma National Park Tsitsikamma National Park Tsitsikamma National Park

 


6) Cape Winelands

Il Sudafrica è famoso in tutto il mondo per il suo pregiato vino. La zona vinicola per eccellenza è Cape Winelands, una verde vallata non lontana da Cape Town. Questa zona è caratterizzata da aspri passi montani, vette imponenti, valli colme di vigneti dove si trovano tenute vinicole da favola, eredità degli Ugonotti, i primi a coltivare queste terre. Non mancano cittadine storiche tutte da visitare: Stellenbosh è una bella città universitaria e strega il visitatore con la sua particolare architettura, Franschhoek è un grazioso villaggio in posizione idilliaca, che si può raggiungere attraversando l'omonimo spettacolare passo. Disseminate nelle varie vallate, si trovano bellissime tenute vinicole, che esportano in tutto il mondo.

Informazioni pratiche: tra le tenute vinicoli più famose non perdete Boschendal, che si distingue per la sua antica casa patronale che si può visitare insieme alle cantine, per una degustazione dei vini più pregiati della sua produzione.

HOTEL CONSIGLIATO: WILTON MANOR   

 

Cape Winelands Cape Winelands Cape Winelands Cape Winelands

 


7) Route 44

La Route 44 è una stupenda strada panoramica che attraversa tratti di oceano incontaminato sul quale si affacciano montagne selvagge. Ad ogni curva si apre uno scenario differente ed entusiasmante, tantissime piazzole di sosta dove scattare foto stupende, da una spiaggia bianca bagnata dal mare azzurro, ad una colonia di pinguini, a vallate incantate. Per raggiungere la Route 44 si parte da Città del Capo in direzione Strand, dove si arriva dopo circa 45 minuti. Qui parte il tratto più panoramico seguendo i 35 chilometri che conducono fino a Bettys Bay, passando da Gordons Bay, Stony Point con la colonia di pinguini che vive su una scogliera, molto meno conosciuta rispetto a Boulders, la Kogelbaai Beach, giustamente considerata come una delle più belle spiagge sudafricane. In inverno da questo punto si possono anche scorgere le balene.

Route 44 Route 44 Route 44 Route 44

 


8) Riserva Naturale della Penisola Robberg

Scenari marini grandiosi, spiagge incontaminate, foche, sentieri spettacolari, balene che emigrano: questi sono alcuni degli aspetti che il visitatore potrà scoprire percorrendo i sentieri della Riserva Naturale della Penisola Robberg. Situata a pochi chilometri da Plettenberg Bay, la penisola forma uno stretto promontorio che si allunga per 2 km nel mare. Dal punto di vista naturalistico, Robberg è un punto di riferimento importante per le balene durante la loro migrazione. Il sentiero sale dapprima sul promontorio per poi lambire il mare dove vive una colonia di foche, quindi si valica la cima e si cammina su alcune dune, che scendono improvvisamente verso una grandiosa spiaggia che forma una lingua di sabbia tra due mari. Il sentiero segue poi una parte di costa rocciosa con qualche difficoltà fino a tornare al parcheggio.

Informazioni pratiche: ingresso a pagamento, calcolare circa 3 ore per il percorso circolare completo.

Riserva Naturale della Penisola Robberg Riserva Naturale della Penisola Robberg Riserva Naturale della Penisola Robberg Riserva Naturale della Penisola Robberg Riserva Naturale della Penisola Robberg

 


9) Oudtshoorn

Oudtshoorn può essere considerata la capitale mondiale degli struzzi ed il suo territorio è pieno di fattorie che allevano questi curiosi animali. Se passate da queste parti non perdetevi una visita guidata ad una fattoria,  che vi permetterà di conoscere meglio questa attività, osservando la sala delle incubatrici, la resistenza delle uova, i processi della produzione artigianale e la possibilità di cavalcare uno struzzo. Nel centro della moderna cittadina si trovano numerosi ristoranti rinomati, il menu della sera naturalmente sarà…carne di struzzo!

Informazioni pratiche: la Cango Ostrich Farm dista 14 chilometri dal centro e propone tour di 45 minuti nella fattoria dalle 8 alle 16.30, il costo è di 70 rand. Non è richiesta prenotazione.

Oudtshoorn Oudtshoorn Oudtshoorn

 


10) Sun City: Palace of the Lost City e Valley of Waves

Immerso nel cuore della Las Vegas sudafricana, si trova uno degli hotel più lussuosi e stravaganti del mondo, il Palace of the Lost City, un palazzo con guglie e cupole circondato da una immensa giungla tropicale, con laghi alimentati da cascate artificiali. Adiacente alla struttura si trova Valley of Wawes, un parco acquatico straordinario che appare come un miraggio nella sperduta savana. Dal parcheggio si percorre un lungo viale tra elefanti in pietra che conduce ad un'immensa piscina: spiaggia di sabbia, onde giganti a tempo, scenografie spettacolari, palme e costruzioni in pietra favolose. Inoltre, acquascivoli che precipitano da templi antichi ricostruiti sparsi su una montagna, discese mozzafiato come quella lunga 100 metri che scende la Tempio del Coraggio...un nome, una garanzia, come quelle offerte dagli scivoli Tarantola e Scorpione. Poco distante una splendida piscina in stile antico romano, The Royal Bath, roba da fantascienza...o da realtà sudafricana!

Informazioni pratiche: ingresso al parco acquatico R 120,  gratuito per i clienti dell’hotel. Aperto dalle 9 alle 19 (in inverno dalle 10 alle 17).

Sun City Sun City

 


 

11) Mpumalanga

La provincia sudafricana dello Mpumalanga è una tra le regioni più affascinanti ed incontaminate del Sudafrica. Oltre al Parco Kruger e le riserve private offre numerose attrattive naturali quali il Blyde River Canyon, la terza più grande gola del mondo: la vista da God’s Window è semplicemente mozzafiato. The Three Rondawels sono tre bizzarre formazioni rocciose che si innalzano per 700 metri. Molte anche le cascate da scoprire, come le Mac Mac Falls con un salto di 64 metri. La Panorama Route collega tutte queste meraviglie naturali. La visita della regione può inizare da Pilgrim’s Rest, storica località trasformata in un museo all’aperto.

Mpumalanga Mpumalanga Mpumalanga Mpumalanga

 


 

 
Visualizza Sudafrica in una mappa di dimensioni maggiori

 
Cosa vedere a Cape Town


IL DIARIO DI VIAGGIO DI GREG Dreams and Travel

Nessun commento:

Posta un commento