-->

San Pietroburgo: Fortezza di Pietro e Paolo e Cattedrale dei Santi

  San Pietroburgo   


HOTEL CONSIGLIATO: PUSHKA INN HOTEL  


Fortezza di Pietro e Paolo

Simbolo per eccellenza di San Pietroburgo, la fortezza è considerato il punto di partenza della costruzione della città ed il suo nucleo più antico, edificata nel 1703 da Pietro il Grande. Oggi si presenta con l’imponente cinta muraria che si affaccia sulla Neva con splendide viste sull’Hermitage e con l’alto campanile della Cattedrale visibile da ogni parte della città.

Fortezza di Pietro e Paolo

Al centro della fortezza di San Pietroburgo sorge la maestosa Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, caratterizzata dal sontuoso interno barocco e dalla torre campanaria con la classica guglia dorata alta ben 122 metri, che l’ha resa uno dei simboli cittadini. All’interno della chiesa si possono ammirare le tombe di quasi tutti gli zar che qui sono stati sepolti a partire da Pietro il Grande.  

Fortezza di Pietro e Paolo

Informazioni pratiche:  un biglietto cumulativo offre la possibilità si percorrere parte delle mura, di accedere alla Cattedrale e di visitare alcune mostre, allestite nella Casa del Comandante (museo storico) e degli Ingegneri, oltre alle prigioni. Per chi non fosse interessato alla visita delle altre attrazioni della fortezza, è possibile acquistare il biglietto di ingresso singolo per la Cattedrale (200 rubli). Metropolitana Gorkovskaya (linea 2 blu).

E' stata utile questa pagina?

Prenota il tuo hotel con BOOKING.COM da qui con le migliori tariffe garantite

 

Fortezza di Pietro e Paolo Fortezza di Pietro e Paolo  


  San Pietroburgo   

 

 

 

Visualizza San Pietroburgo in una mappa di dimensioni maggiori

 

San Pietroburgo guida turistica

IN QUESTE PAGINE: Museo Hermitage - Chiesa del Sangue Versato - Battello sui canali di San Pietroburgo - Fortezza di Pietro e Paolo - Cattedrale di Kazan - Giardini di Peterhof  - Palazzo di Caterina la Grande - Prospettiva NevskyMonastero Aleksandr Nevsky - Monastero di Smolny - Cattedrale di Sant'Isacco

 

Nessun commento:

Posta un commento