-->

Peloponneso: Penisola del Mani

mani

  Peloponneso   


HOTEL CONSIGLIATO: CASTELLO ANTICO   

 

Penisola del Mani

Aspre montagne a picco sul mare, villaggi abbandonati con imponenti torri in pietra, punti panoramici su baie mozzafiato, pittoreschi porticcioli, incantevoli grotte marine sotterranee: questa è la Penisola del Mani, tutta un’altra Grecia! Gli abitanti si considerano i discendenti degli spartani e sostengono di non essere mai stati dominati da nessuno. Questo territorio, da sempre chiuso al mondo esterno, ha vissuto sanguinosi scontri tra i diversi clan, con gli abitanti costretti a costruire torri difensive sempre più alte per proteggersi dalle incursioni nemiche. Un’infinita strada circolare tutta curve e tornanti permette di percorrere tutto il periplo della penisola.


Prenotando il tuo hotel su BOOKING.COM DA QUESTO LINK, ti verranno restituiti 15 euro dopo il soggiorno (lo sconto vale solo per una prenotazione, regolamento su booking.com)



Aeropoli

Incantevole cittadina, capoluogo della penisola del Mani, con gran parte del centro storico costituito da edifici in pietra, le famose case turrite e stretti vicoli caratteristici che si diramano dalla piazza Athanaton. Bellissima la chiesa principale del villaggio dove spicca la torre campanaria a quattro piani. In una tipica casa turrita è stato allestito il Museo Pikoulakis (ingresso € 2), con una pregevole collezione di arte bizantina.

Penisola del Mani

Grotte di Diros

Le grotte di Diros sono decisamente spettacolari e si raggiungono con una breve deviazione dalla strada principale che scende verso il mare. Il percorso di visita si divide in due parti, la prima, la più entusiasmante, a bordo di imbarcazioni a remi sul lago sotterraneo, che si infiltrano in alcuni cunicoli dove sembra impossibile poter passare, circondati da stupende concrezioni che si specchiano nell’acqua limpidissima. La seconda con un breve tratto a piedi che conduce fino all’uscita, direttamente sul mare, da cui si fa ritorno al punto di partenza con un sentiero scavato nella roccia.

L’intera visita dura mezz’ora, il costo è un po’ alto: € 12 (ridotto € 7 fino a 13 anni). Orari estivi: 10-18

Penisola del Mani

Vathia

Tra le oltre 800 torri medievali in pietra che caratterizzano questa regione, quelle di Vathia sono senza dubbio le meglio conservate ed ubicate nella posizione più spettacolare e panoramica. Una breve sosta di qualche minuto permette di ammirare da vicino queste curiose costruzioni, alcune recentemente ristrutturate. Poco dopo il villaggio, lungo la strada verso capo Tenaro (uno dei punti più meridionali del continente europeo), si trova uno splendido belvedere che offre un colpo d’occhio strepitoso sul villaggio e su tutta la penisola.

Penisola del Mani

 

Altre soste interessanti

Il villaggio di pescatori di Gerolimenas merita una breve sosta, con il piccolo centro costituito da edifici in pietra che si affacciano direttamente sulla deliziosa baia. A metà percorso ci si può rilassare qualche ora nella bella ed unica baia sabbiosa del Mani: Marmari.

Poco distante, sul versante opposto, si trova un bel punto panoramico sul piccolo villaggio di Porto Kagio e sulle bellissime baie circostanti, con le montagne che sembrano tuffarsi nel mare dalle mille sfumature. Purtroppo la strada non raggiunge Capo Ténaro, dal termine della carreggiata è necessaria una camminata di circa un’ora per raggiungere il faro.


Per il pernottamento consiglio l'ottimo hotel Castello Antico, base ideale per scoprire la selvaggia Penisola del Mani, a 3 km dalla pittoresca città balneare di Gythio, una struttura dalla tipica architettura del luogo con una graziosa piscina per i momenti di relax: potete verificare disponibilità e prezzi da qui: CASTELLO ANTICO


Penisola del Mani

 

E' stata utile questa pagina?

Prenota il tuo hotel con BOOKING.COM da qui con le migliori tariffe garantite e vinci voucher da 100 euro per volare gratis: REGOLAMENTO

 

Penisola del Mani, Ghytio Penisola del Mani  Penisola del Mani Penisola del Mani

 


  Peloponneso   

 

Peloponneso guida turistica

IN QUESTE PAGINE: Isola Elafonisos - Nafplio -  Epidauro e Micene - MystraMonemvasia - Penisola del Mani - Pylos e Methoni- Spiaggia di Voidokilia - Olympia - Spiaggia del Relitto a Zante

 

1 commento:

  1. noi siamo appasionati di viaggi, esprimo il mio rammarico, impregnato di tristezza per il popolo Greco, dove l'uomo e la sua storia ci regalano emozioni continue, rarita' e bellezze mozzafiato in angoli di rara bellezza, nn dovrebbe esserci violenze e prevaricazione per un paese dove storia, arte, cultura, filosofia e democrazia l'anno insegnata trasmessa a tutta l'europa e oltre, rispetto al Peloponneso e tutta la Grecia ringraziando, con emozioni e memorie uniche al mondo!

    RispondiElimina